Il rammarico di Ginestra: "Non dovevamo far crossare a pochi secondi dal termine. Ma resta una grande prestazione"

03/11/2019

 

Un gol allo scadere che ha gelato il Pinto. Ma la prova della Casertana è sotto gli occhi di tutti: “In questo momento paghiamo un po’ di inesperienza ed episodi negativi – commenta Ciro Ginestra - Ci siamo fatti gol da soli. L’errore sta a monte. Non va fatta crossare la palla. Avevamo due giovani da quella parte. Ma non bisogna dare colpe a loro. Non bisogna guardare gli errori, ma la prestazione. E’ stata di grande livello. Abbiamo fatto di tutto per vincere. Nel primo tempo eravamo un po’ contratti, anche perché in mezzo alla difesa c’era Santoro che non è certo un centrale di difesa. Nella ripresa abbiamo fatto davvero bene e meritavamo assolutamente di vincerla. Va bene così. Dobbiamo crescere e cercare di commettere meno errori. Prendere gol a pochi secondi è una doccia gelata, ma dobbiamo ripartire”.

 

LA GARA - “Oggi abbiamo sofferto pochissimo. E’ un momento in cui non ci gira benissimo: al primo tiro prendiamo gol. Questo ti stravolge la partita. Noi impostiamo sempre la partita in maniera ultraoffensiva. Siamo così. Dobbiamo cercare di fare un gol più degli altri, non di subirne meno. Oggi nella formazione iniziale l’unico difensore di ruolo era Caldore. Il risultato non ci deve ingannare, ma rafforzare. Perché oggi c’è stato tolto qualcosa”.

 

EPISODI - “I due gol sono molto casuali; il primo ricorda quello preso contro la Sicula. Sul secondo l’errore grave è far crossare al 94’ e oltre. La palla deve morire lì. Dopo che hanno preso dieci metri dalla palla iniziale; il portiere andava espulso perché era ammonito e ha spinto Floro Flores; dopo che nel primo tempo ha dato solo 1’ di recupero, eravamo all’attacco ed è stato perso tutto il tempo. Dopo che abbiamo dato la palla alla Viterbese e ce l’ha ridata venendoci, però, ad attaccare. Dopo che i falli mezzo e mezzo andavano alla Viterbese. Non cerco alibi. Ma succede spesso. Probabilmente dobbiamo essere bravi a giocare contro tutto e tutti”.

 

QUALCHE RIMPIANTO - “C’è il rammarico perché forse ci mancano sei o sette punti, per quanto visto sul campo. Verranno tempi migliori in cui le pareggeremo noi allo scadere o magari le vinciamo. Nel calcio tutto torna. Fuori casa ci manca qualcosa, è vero. Dobbiamo essere anche più sporchi. Vedi la Viterbese che ha pareggiato buttando dentro la palla, non certo arrivando in porta col fraseggio".

 

ORA LA COPPA E LA REGGINA - “Le partite si giocano sempre senza paura. E’ chiaro che la Reggina è una squadra super che ora sta comandando. Ma noi non dobbiamo partire sconfitti. Andare lì e cercare di mettere in difficoltà la Reggina facendo il nostro calcio. Ma prima di domenica dobbiamo pensare alla sfida di Coppa Italia di mercoledì da onorare”.

 

FLORO FLORES – "Avevo parlato con lui. Ha bisogno di giocare per mettere minuti nelle gambe. Per questo ha giocato e giocherà anche in Coppa. Sono contento del suo approccio e del fatto che abbia fatto gol. Non devo certo parlare io di un calciatore come lui. Con questa categoria non c’entra nulla. Dipende solo da lui. Se fa quello che fatto oggi ci divertiamo tutti. Come del resto Castaldo, Zito e D’Angelo. Abbiamo costruito tutto attorno a loro. E’ merito di Floro se oggi ha lasciato il segno. Si è messo al lavoro con spirito di sacrificio”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST IN EVIDENZA

Giudice Sportivo. Laaribi salta il derby con l'Avellino

12/11/2019

1/10
Please reload

POST RECENTI
Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube

Casertana Football Club S.R.L. Corso Trieste 257 - 81100 Caserta

PI 03275300618

Realizzato da "Urbandigitalmarketing"

Gestito dall'Area Comunicazione Casertana F.C. - Email: ufficiostampa@casertanafc.it