L’orgoglio di Ginestra: "Ragazzi strepitosi. Abbiamo strameritato la vittoria"

23/10/2019

 

Una grande vittoria. Aveva chiesto di gettare il cuore oltre l’ostacolo e alla fine mister Ginestra non può che mostrare il suo orgoglio per il carattere messo in campo dalla Casertana: “Conosco bene la mia squadra e so di cosa è capace di fare. Ciò non toglie che questa è un’impresa perché abbiamo fatto una prestazione importante contro la squadra più organizzata che ho visto fino ad oggi. Ma noi abbiamo corso e lottato per 95’. Abbiamo giocato con il sangue agli occhi e strameritato la vittoria perché abbiamo fatto una partita di sacrificio e siamo andati oltre, tutto! Nessuno se l’aspettava. In conferenza pre partita avevo detto che Zito avrebbe dovuto trascinare questi giovani. E oggi l’ha fatto alla grande. Con quello che sa fare. E’ un giocatore che si esalta nelle difficoltà. Ma voglio elogiare tutto il gruppo. Chi ha giocato e non. Hanno fatto tutti benissimo. C’è solo da elogiare questo gruppo. Da domani dobbiamo pensare già al Teramo perché è una partita tostissima. Non c’è tempo per festeggiare, ma per lavorare”.

 

I GIOVANI – “Ho sempre detto che i giovani vanno aspettati. Ed io ho atteso dieci partite per schierare da titolari Lezzi e Cavallini. Perché li alleno tutti i giorni e so bene quando è il momento giusto. Oggi non era certo una partita facile perché non vincevamo tra tre gare e giocare a Caserta non è certo facile per un giovane. Sono contento perché ci possiamo fidare di questi ragazzi. Lavorano tantissimo da mattina a sera”.

 

LA FORZA DEL PINTO – “Bisogna stare sempre a mille. Poi a noi il Pinto ci carica moltissimo. Perché sentiamo la spinta della gente dagli spalti. Dobbiamo fare partite del genere anche con squadre meno forti di quelle battute. Ma questo è un campionato difficile. E ogni partita è dura. Bisogna sempre lottare e uscire dal campo dopo aver dato tutto. Come oggi”.

 

OBIETTIVO SALVEZZA – “Non ho guardato la classifica. Anche dopo la vittoria con il Catanzaro avevo detto che il nostro obiettivo era quello di tenere la categoria. E così è. Perché lo dice il fatto che siamo una squadra giovane. Oggi c’era il solo Zito dello scorso anno. Una squadra ha bisogno di lavorare. Merito a questi ragazzi che sono stati strepitosi. In verità una partita del genere non me l’aspettavo anche io. Con questa qualità soprattutto. Senza Castaldo, Rainone, D’Angelo, Floro sarebbe difficile per chiunque. Adesso resettiamo. Mancano ancora 23 punti alla salvezza”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST IN EVIDENZA

Giudice Sportivo. Laaribi salta il derby con l'Avellino

12/11/2019

1/10
Please reload

POST RECENTI
Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube

Casertana Football Club S.R.L. Corso Trieste 257 - 81100 Caserta

PI 03275300618

Realizzato da "Urbandigitalmarketing"

Gestito dall'Area Comunicazione Casertana F.C. - Email: ufficiostampa@casertanafc.it