Ginestra: “Gruppo di ferro. Nonostante le assenze importanti, bravi ad essere corti ed attenti”

20/10/2019

 

Questa l’analisi del tecnico Ciro Ginestra nel post partita del Menti: “Pareggio giusto che rispecchia una partita molto equilibrata. Noi abbiamo finito con cinque giovani in campo e con fuori oltre a Zito e D’Angelo, anche Castaldo per tutta la ripresa. Per noi sono giocatori fondamentali anche per la crescita degli stessi giovani. Sappiamo quale è il nostro percorso. Abbiamo dimostrato anche con i giovani di venire qui a fare la nostra partita, rischiando anche qualcosina pur di provare ad attuare il nostro calcio. Questo è quello che voglio. Abbiamo avuto grande spirito di sacrificio. Abbiamo fatto una grande partita dal punto di vista fisico e del temperamento”.

 

L’INFORTUNIO DI CASTALDO -Speriamo di recuperarlo. Altrimenti avremo Cavallini e, speriamo, Floro Flores da subito in gruppo. Ma spero che Gigi ce la faccia perché è un giocatore molto importante per noi, anche se non sta benissimo. Quindi se mi dà la disponibilità lo faccio giocare. E’ un giocatore che dà tutto. Ha preso una distorsione alla caviglia, come anche lo stesso Rainone. Abbiamo giocato con molte difficoltà. Ma mi va di elogiare questo gruppo perché oggi è stato di ferro”.

 

GARA EQUILIBRATA - “E’ stata una partita molto tattica. Normale conseguenza di quanto di fronte ci sono due squadre che si rispettano. A questo si sono aggiunte l'occasione della Cavese in apertura e la nostra risposta immediata con Caldore e la traversa di Castaldo. Dopo ci siamo rispettati. Cercavamo il varco giusto. Queste sono le partite di Lega Pro. Molto tirate. Nessuno vuole perderle. Noi siamo stati bravi ad essere corti e stretti. Abbiamo concesso poco, come del resto loro”.

 

LA PRESTAZIONE - Nel palleggio, tranne qualche errore di stop, abbiamo fatto bene. Siamo sempre usciti dal basso e buttato pochissimo palla con il rinvio di Crispino. Questo è quello che voglio. Dobbiamo conservare sempre una nostra identità.  E oggi, al di là del risultato, sono soddisfatto perché abbiamo provato a fare quello che chiedo ai ragazzi”.

 

LA DIREZIONE - “L’arbitro  ha fatto giocare poco, soprattutto noi. Ma non voglio parlare degli arbitri perché altrimenti sembra che si cerchino alibi. Fatto sta che ho avuto l’impressione che nelle situazioni a metà strada fischiasse per loro. Gli arbitri possono sbagliare, ci mancherebbe. Ma fino a un certo punto. Starita ha preso diversi colpi in testa. Sono sette partite che ci troviamo a parlare di certi episodi . Ho preso sputi, monetine e getti di urina alle spalle, come mai accaduto nella mia carriera da calciatore. Dispiace che sia accaduto contro la Cavese perché si tratta di un tifo civilissimo e di una piazza importante. Ma ci sono certi tifosi che farebbero bene a restare a casa se non vogliono godersi lo spettacolo. Mi auguro che si vedano anche questi episodi e non solo quello che accade in campo”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST IN EVIDENZA

Giudice Sportivo. Laaribi salta il derby con l'Avellino

12/11/2019

1/10
Please reload

POST RECENTI
Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube

Casertana Football Club S.R.L. Corso Trieste 257 - 81100 Caserta

PI 03275300618

Realizzato da "Urbandigitalmarketing"

Gestito dall'Area Comunicazione Casertana F.C. - Email: ufficiostampa@casertanafc.it