Parola di Momo Laaribi: “Ho scelto Caserta per tanti motivi. Dobbiamo dare priorità sempre al lavoro e al sacrificio”

04/09/2019

 

Qualità, corsa, grinta. Momo Laaribi ha già conquistato il pubblico casertano per la capacità di mettersi al servizio della squadra. La scorsa domenica, finalmente, una meritata vittoria che permette ai rossoblu di guardare con rinnovato ottimismo: “Sicuramente tanti spunti da cui partire. Abbiamo capito di avere qualcosa che possiamo mettere in campo durante il campionato. Non dobbiamo toglierci dalla testa l’importanza di lavorare sempre al massimo. Dopo una vittoria affronti la settimana senza dubbio con un piglio diverso. Sicuramente dobbiamo migliorare l’approccio nella ripresa ed essere grintosi come lo siamo anche nel primo tempo. Non si tratta di una questione mentale. Ci stiamo lavorando su, anche se può anche stare visto che in campo c’è anche l’avversario e un po’ di sofferenza è fisiologica"

 

L’AVVERSARIO – “Col Francavilla ci aspetta una partita intensa, ad alti ritmi. Poi loro saranno spinti dal loro pubblico visto che sono tornati a giocare in casa loro. Domenica ci aspetta una buona squadra costruita bene ed allenata da un ottimo allenatore”.

 

SUDORE E SACRIFICIO - “Ho la fortuna di giocare questo campionato da tre anni; non è certo facile. Se non ti cali nella categoria e non capisci che bisogna dare sempre il massimo, allora è dura. Se non lavori e non hai lo spirito di sacrificio giusto”.

 

LA SCELTA – “Il progetto, la società, il mister, la piazza: sono tutte componenti che mi hanno spinto ad accettare la Casertana. Il tifo mi aveva impressionato quando venni a giocare qui con il Rende nei play-off. Ora che sto vivendo anche la città, posso dire che si sta davvero bene”

 

IL RUOLO – Alle spalle della punta a ringhiare, a centrocampo a dettare i tempi e a dare corsa qualità. Momo è un jolly capace di tenere sempre alto il rendimento: “Ovunque il mister abbia bisogno, cercherò di dare il mio contributo. L’importante è scendere in campo con la volontà di dare il proprio contributo alla squadra.

 

LE PUNIZIONI – In cima alla lista dei tiratori dei calci di punizione, ma anche la voglia di affidarsi alle indiscusse qualità dei propri compagni. Come era capitato a Potenza, dove il centrocampista ex Rende aveva lasciato la battuta a Floro Flores: “Per le punizioni dovrei essere io il designato. Ma vivo anche sulle sensazioni dei compagni. Se uno di loro mi viene a chiedere di calciare, mi fido della loro volontà di provarci”.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST IN EVIDENZA

Gioele Origlia: “Avvio di stagione condizionato dall’infortunio, ma ora ho voglia di dare il mio contributo”

21/11/2019

1/10
Please reload

POST RECENTI
Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube

Casertana Football Club S.R.L. Corso Trieste 257 - 81100 Caserta

PI 03275300618

Realizzato da "Urbandigitalmarketing"

Gestito dall'Area Comunicazione Casertana F.C. - Email: ufficiostampa@casertanafc.it