Dal raddoppio alla beffa: una grande Casertana raggiunta allo scadere dalla Juve Stabia

03/11/2018

 

Una Casertana grintosa, affamata e capace di dettare legge. I falchi sfoderano una grande prestazione, conquistano il meritato vantaggio. E continuano a spingere. Un atteggiamento premiato dal secondo gol firmato da Padovan, convalidato e poi annullato in un secondo momento tra lo stupore generale. Alla fine la gara sfugge di mano ed il nervosismo la fa da padrone. Allo scadere un gol su punizione di Calò ha il sapore della beffa.

 

PRIMO TEMPO - Casertana subito cattiva e grintosa. I falchi lottano su ogni pallone. E dopo sei minuti arriva anche il primo giallo per un determinato De Marco e poi quello per Pinna. Al 12’ Canotto cerca il palo lontano di testa, ma Russo blocca senza problemi. Il tempo di andare dall’altra parte che i falchetti vanno vicinissimi al vantaggio. Angolo dalla destra, sponda di testa di Castaldo e incornata di Zito che si alza di pochissimo sopra la traversa. Risponde la Juve Stabia con un inserimento di Canotto sul secondo palo che chiama al grande intervento Russo. Al 24’ ancora falchi ad un passo dal vantaggio: Mancino riceve nel cuore dell’area, si gira e tira. Decisiva una deviazione stabiese che manda la palla sulla traversa e, poi, in corner. Al 28’ falchi avanti: Castaldo viene imbeccato in area, in acrobazia colpisce una palla difficile che si trasforma in un perfetto pallonetto a scavalcare Branduani. Falchi in vantaggio. La Juve Stabia prova a reagire, ma la Casertana tiene botta.

 

SECONDO TEMPO - Nella ripresa i rossoblu non arretrano e provano a tenere gli stabiesi lontano dalla porta con il gioco e l’aggressività. E Padovan ha anche l’occasione per raddoppiare. L’attaccante riceve palla sul dischetto e calcia alto, disturbato anche da una spinta alle spalle.  La partita si infiamma quando proprio Padovan trova il raddoppio. La Casertana esulta, ma il direttore di gara decide di annullare dopo che l’assistente ha richiamato a se il fischietto catanzerese. La gara si infiamma. Pinna chiama Branduani alla parata sul suo solito bolide dalla distanza. Capovolgimento di fronte e proprio il difensore sardo va in contatto con Canotto al limite dell’area. Secondo giallo per lui e Casertana in dieci. Intanto Vacca resta a terra perché colpito al volto e sanguinante. Gara interrotta per lunghi minuti. Al 90’ il gol di Calò su punizione che toglie ai rossoblu quanto avrebbero ampiamente meritato.

 

JUVE STABIA-CASERTANA 1-1

JUVE STABIA: Branduani; Vitiello Troest Marzorati Aktaou (da 35’ st El Ouazni); Mastalli Calò Melara (dal 24’ st Elia); Carlini (dal 18’ st Vicente) Paponi Canotto. A disp.: Venditti, Cotticelli, Schiavi, Ferrazzo, Di Roberto, Castellano, Viola, Dumancic, Mezavilla.  All.: F. Caserta.

CASERTANA: Russo; De Marco Blondett Pinna Zito; D’Angelo Romano Vacca (dal 35’ st Ferrara); Mancino (dal 27’ st Lorenzini); Padovan (dal 38’ st Alfageme) Castaldo. A disp.:  Zivkovic, Ciriello, Floro Flores, Cigliano, Santoro. All.: G. Fontana.

ARBITRO: Giovanni Nicoletti di Catanzaro.

MARCATORI: 28' pt Castaldo, 45' st Calò.

NOTE: espulso Pinna al 29’ st per somma di ammonizioni; espulsi D’Angelo (C) e El Ouazni (JS) al 49’ st; Ammoniti De Marco, Pinna , Calò, Mancino, Pinna, Blondett, Troest ;

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

POST IN EVIDENZA

Catania-Casertana a porte chiuse

22/11/2019

1/10
Please reload

POST RECENTI
Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube
  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • Instagram - White Circle
  • YouTube

Casertana Football Club S.R.L. Corso Trieste 257 - 81100 Caserta

PI 03275300618

Realizzato da "Urbandigitalmarketing"

Gestito dall'Area Comunicazione Casertana F.C. - Email: ufficiostampa@casertanafc.it