Guidi in vista del Palermo: “Cerchiamo continuità di prestazione ed atteggiamento”

Pubblicato in Qui falchetti il 11 dicembre 2020

Dopo la vittoria interna col Monopoli, ora ai falchi tocca la difficile trasferta di Palermo. Mister Guidi la presenta così: “Siamo alla ricerca di continuità di prestazioni. Quelle stesse che abbiamo già sfoderato nelle ultime settimane a partire dalla vittoria di Cava. Dobbiamo cercare di continuare a muovere la classifica, consapevoli che giochiamo su un campo non facile e che ci troveremo di fronte un avversario costruito per un campionato da vertice”.

I ROSSI – “Ci sono espulsioni ed espulsioni. Quella di Konate non la tollero perché, tralasciando che il calciatore del Monopoli possa aver simulato di aver ricevuto un colpo, bisogna riuscire a mantenere la tranquillità fino all’ultimo istante della gara. Inutile andare viso a viso con l’avversario; mancavano pochi minuti, eravamo già in inferiorità numerica ed un’ingenuità del genere poteva costarci i tre punti. Non possiamo rimanere costantemente in inferiorità numerica”.

LE SCELTE- “La formazione è ancora da definire. Sono solito sciogliere alcuni nodi all’ultimo momento. In questo caso mi riservo di valutare fino all’ultimo alcuni elementi che devono fare i conti con differenti problemi. Dobbiamo vedere come staremo domani o domenica. Alcune valutazioni sono ancora in corso".

L’AVVERSARIO – “Il Palermo è costruito per il vertice. Ha calciatori di categoria superiore, nonché un allenatore esperto e vincente. Ha dei grandi valori. E’ vero che ha alternato risultati, ma come del resto è capitato a tutti a causa di un calendario difficile ed intenso. In più è stata colpita da tanti positivi a tal punto d’aver disputato una partita con appena un calciatore in panca. La dice lunga sulle difficoltà che hanno dovuto affrontare. E’ una squadra di alto livello, ma questo per noi è stimolante. Dobbiamo cercare di farli correre per andare a prenderli alle spalle. Hanno una difesa che se schierata è davvero dura superarla”.

CONTINUITA’- “E’ normale che la vittoria trasmetta serenità. Come avevo detto a Cava, dobbiamo essere bravi a cavalcare l’entusiasmo, cosa che non abbiamo fatto. Siamo una squadra che sta alternando alti e bassi, all’interno della stessa partita. Alterniamo grandi cose ad errori banali che consentono all’avversario di prendere fiducia. Vedi contro il Monopoli. Il gol all’ultimo secondo arriva su un fallo laterale nostro. Dobbiamo essere più scaltri. Quel cross di Mercadante non doveva esserci. Fatto sta che quell’episodio ha riapertura una partita che, invece, nel primo tempo era stata controllata da noi senza affanno. Quel gol ha ribaltato l’aspetto emozionale della gara. Ansia per noi ed entusiasmo per loro. Insomma dobbiamo essere continui e maturi”.