Guidi: “Spirito di rivalsa ed orgoglio. Mi aspetto una risposta immediata”

Pubblicato in Qui falchetti il 13 febbraio 2021

Riprendere il proprio cammino dopo la sconfitta di Terni. Mister Guidi presenta così la sfida interna col Teramo: “E’ una gara importante per dare continuità alle nostre prestazioni. Escludendo la ripresa di Terni, in cui abbiamo commesso l’errore di smettere di giocare, le prove degli ultimi tempi sono state buone e c’hanno portato agli ultimi risultati positivi”.

IL TERAMO – “Ora torniamo sul nostro campo contro un avversario difficile, che sa essere squadra, molto abile nella fase di non possesso. E’ una delle migliori difese di tutta la serie C. Sono molti bravi a rubarti palla e ripartire, puntando sulla qualità dei suoi calciatori. Serve sicuramente una prestazione ottima e grande concentrazione per evitare errori tipo quello nell’ultimo gol concesso alla Ternana. Ha avuto una partenza eccezionale. Quando l’affrontammo all’andata era una squadra top in quel momento del campionato per quanto stava esprimendo. Ha avuto una flessione solo in termini di risultati, ma ha raccolto molto meno rispetto a quanto avrebbe meritato. Non dobbiamo farci abbagliare dalle non vittorie. Sul campo c’è sempre stata in maniera ottimale”.

ERRORI DA NON RIPETERE - “Siamo capaci di essere forti contro i forti, ma anche deboli contro i deboli. Passiamo attraverso la capacità di giocare di squadra in entrambe le fase. Non possiamo permetterci che un giocatore solamente smetta di giocare. Dobbiamo essere un unico blocco sempre. Così riusciamo ad essere pericolosi contro qualunque avversario. La squadra sta bene. Qualche cambiamento ci sarà, anche se in tanti saranno quelli che hanno giocato a Terni. Anche perché la partita era stata approcciata positivamente e giocare in quel modo contro la migliore squadra della C la dice tutta su cosa possiamo fare. Voglio che i miei calciatori abbiano grande orgoglioso e spirito di rivalsa per far vedere che è stato un errore metabolizzato quello commesso nell’approccio al secondo tempo del Liberati. La mentalità che ci appartiene è quella di essere sempre propositivi e di giocarsi la partita fino alla fine. Se così non fosse, allora significherebbe che qualcuno è sulla strada della presunzione, cosa che non ci deve assolutamente appartenere”

TRE GARE IN SETTE GIORNI - “Fortunatamente ora abbiamo quasi tutti a disposizione e questo ci permette di gestire al meglio le energie. I ragazzi sanno, invece, che durante la gara non devono gestirsi perché c’è subito un compagno pronto a subentrare per rialzare qualità ed intensità di gioco".