Ginestra: “Guai ad abbassare la guardia. Dobbiamo cercare di fare come nel match di andata…”

Pubblicato in Qui falchetti il 07 marzo 2020

Archiviata la vittoria con la Cavese, la Casertana ora è pronta la difficile trasferta di Monopoli: “Abbiamo lavorato bene– commenta il tecnico Ciro Ginestra- E’ normale che quando vinci, la settimana è senza dubbio più facile. Ma non deve essere motivo per abbassare la guardia. Anzi dobbiamo tenerla alta perché affrontiamo una partita difficile contro un avversario forte. Sta dimostrando di essere la vera rivelazione di questo campionato. Ha vinto ovunque, magari in casa fa un pochino più fatica. Ma il Monopoli ha giocatori importanti, tra cui uno che ha realizzati fin qui 17 gol. E’ una squadra solida che da un po’ di anni gioca insieme agli ordini di mister Scienza. La migliore dal punto di vista dell’espressione di gioco"

L’ANDATA – “Fu una gara particolare. Come oggi, anche allora dovemmo fare a meno di tanti giocatori importanti. Sfoderammo una grande prestazione. Dobbiamo cercare di fare come all’andata. Una superpartita. Una prestazione perfetta per cercare di fare un risultato positivo”.

ASSENZE – “Mancheranno Zito, Laaribi, Santoro per infortunio e Castaldo per squalifica. In più anche Rainone si è allenatore con la squadra soltanto negli ultimi due giorni. Abbiamo delle difficoltà, ma dobbiamo cercare di sopperire anche queste assenze importanti. Come del resto abbiamo fatto anche la scorsa domenica. Ovviamente quella di Castaldo è una defezione pesante, lo sarebbe per tutti in questa categoria. Dobbiamo fare di necessità virtù, così come abbiamo fatto quando era infortunato ed ha saltato dieci partite”.

PORTE CHIUSE – “Niente da dire. Ci adeguiamo a quelle che sono le disposizioni. E’ giusto tutelare la salute della collettività in questo momento particolare. E’ normale che giocare senza tifosi è sempre brutto; una sconfitta per tutti. Anche le conferenze stampa sono l’occasione per avere un confronto costruttivo. Speriamo di ritornare presto alla normalità. Ne abbiamo bisogno tutti”.