Castaldo: “Concesso troppo. Tutti noi dobbiamo essere più attenti in fase di non possesso”

Pubblicato in Qui falchetti il 01 novembre 2020

Il suo gol sembra poter rilanciare i falchi, ma non è stato così. L’amarezza si legge nelle parole di Gigi Castaldo: “Sono molto rammaricato. Viste le occasioni avute, potevamo fare qualcosa in più. Il calcio è bello perché tra tre giorni c’è un’altra partita. Dimentichiamo subito questa perché dobbiamo assoluto vincere mercoledì. Sicuramente dobbiamo stare più concentrati in fase difensiva, intesa come lavoro di tutta la squadra. Dalla pressione degli attaccanti a scendere fino al reparto arretrato. Oggi abbiamo concesso davvero tanto. Sapevamo che loro giocavano con queste palle lunghe eppure c’hanno messo in difficoltà. Loro non facevano due passaggi di fila, anche perché l’avevamo preparata andando a prendere alti i nostri avversari. Dobbiamo ripartire dalle occasioni create, perché in fase di possesso abbiamo fatto vedere cose interessanti. Il rigore? Volevo tirarlo lì, ma il portiere è stato bravo a restare fermo fino all’ultimo. E’ un rigore sbagliato! Adesso dobbiamo rialzarci. Non ci aspettavamo certo un inizio così. Ma ha inciso molto l’andamento di queste settimane con tanti infortuni. Io non giocavo da un mese, altri miei compagni sono rimasti fuori per molto tempo. Ci può stare dopo il lungo stop. Quando questa squadra starà bene fisicamente potrà dire la sua. Dobbiamo recuperare alcuni di noi la migliore condizione”.