Cangelosi: “C’è grosso rammarico. Ho visto diversi ragazzi piangere”

Pubblicato in Qui falchetti il 19 maggio 2024

Mister Cangelosi così in sala stampa dopo l'uscita dai play-off: “Bisogna innanzitutto riconoscere la grossa qualità dei calciatori della Juventus. Ma questo lo si sapeva. In avvio abbiamo fatto tanta fatica a trovare i giusti riferimenti. Poi ci siamo aggiustati nell’ultimo quarto del primo tempo ed abbiamo iniziato ad alzare la pressione. Nella ripresa quando siamo passati a quattro attaccanti siamo partiti bene. Abbiamo avuto due occasioni che non siamo riusciti a concretizzare. Il secondo ed il terzo gol, purtroppo, erano evitabili, ma fanno parte del calcio. Abbiamo provato di tutto. Nella ripresa abbiamo messo anche la giusta intensità, riuscendo a creare qualcosa. Di fronte al 3-0, poi, è normale che ci fossero delle ripercussioni dal punto di vista psicologico. Tutti quelli che hanno giocato hanno cercato di dare il massimo, purtroppo non ci siamo riusciti. C’è grosso rammarico. Ho visto diversi ragazzi piangere. Perché per tutti era una grande occasione e la possibilità di dare una grossa soddisfazione. Rimane tanto rammarico ma posso rimproverare poco i ragazzi”.

“Analizzando il percorso non posso che essere soddisfatto di quanto fatto in questa stagione. Nel girone di andata, per lunghi tratti, abbiamo giocato un buon calcio ed abbiamo fatto divertire. Poi c’è stato un inevitabile calo, aggravato anche dai tanti imprevisti. Poi ci siamo ripresi e abbiamo chiuso in una posizione importante di classifica. Chiaro che lungo il cammino tutti noi ci stavamo facendo la bocca, ma bisogna mettere in conto anche la qualità degli avversari. La Juventus oggi è stata più brava e bisogna riconoscerlo”.

“Ora dobbiamo smaltire la delusione. Noi, come i tifosi, eravamo convinti di poter passare il turno e capisco bene l’amarezza. Nel calcio questi momenti ci sono. La cosa da cui bisogna ripartire e la passione che ho visto stasera nella gente”.