Bordin: “Abbiamo tanta fame e il mister sa trasmetterci ciò che vuole da noi”

Pubblicato in Qui falchetti il 21 ottobre 2020

In mezzo al campo ha costruito e lottato. Alessandro Bordin non nasconde la sua soddisfazione per la prova dei falchi:“Siamo una squadra giovane e abbiamo tutti voglia di metterci in mostra in campo. In più abbiamo un mister che ci dà carica e in allenamento ci fa capire cosa vuole. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e abbiamo dimostrato di poter tenere testa ad una squadra forte come il Catanzaro. Cambio di modulo? Nei miei pochi anni di carriera ho giocato in tutti i ruoli del centrocampo. Chiaramente da play ho una posizione più stabile. Sono contento perché credo di aver fatto una buona partita. Il mister l’ho incontrato già in Nazionale e so cosa vuole. Ci chiede di partire dal passo e di cercare di affondare innanzitutto centralmente e poi allargarci. Rispetto a Teramo cosa è cambiato? Sicuramente l’atteggiamento. Ma non si trattava di paura, ma semplicemente l’abbiamo approcciata male. Oggi abbiamo ripensato a quell’errore ed infatti è stata per tutti una buona partita. Siamo contenti. “Ultimamente ci manca sicuramente un po’ di fortuna. Ma sono convinto che con il tempo riusciremo a raccogliere quanto meritiamo e a superare tutte le difficoltà”.